Benvenuti nell'era dei ritorni decrescenti


venerdì 26 settembre 2014

Un'estate strana: dov'è finito il riscaldamento globale?






Ecco dov'è finito il riscaldamento globale. Diciamo che per quest'anno siamo stati risparmiati dalle ondate di calore degli anni passati. Non è detto che ci vada sempre così, però. E il 2014 sta battendo tutti i record precedenti di riscaldamento in media. Altro che pausa!


Dati dal NOAA

10 commenti:

  1. facciamo conto di aver vinto 1000 euro per il non uso dei condizionatori.

    RispondiElimina
  2. Da quanto vedo è andata bene ai cercatori di opale nell'outback australiano.
    Una domanda per il prof. Bardi: che spiegazione si può dare all'ondata di freddo sull'Europa centrale? Esistono aree sul pianeta più soggette a questi sbalzi termici o è solamente questione di (s)fortuna?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Difficile dire. Le forzanti climateiche sono ovvie, ma i dettagli della meteorologia sono piuttosto misteriosi. Non credo che ci sia una ragione semplice per questo Agosto piuttosto fresco in Europa - solo gli specialisti ne possono parlare con competenza

      Elimina
  3. E pensare che c'è chi pure nega il riscaldamento globale gridando all'era glaciale! Cose da pazzi...

    Solo perché ha fatto più fresco quest'estate (tra l'altro perché ha piovuto sempre) non è certo un motivo per negare il riscaldamento, anzi.... i dati parlano chiaro.

    RispondiElimina
  4. “Riscaldamento globale” significa che la somma delle variazioni di temperatura (che possono essere negative o positive) misurate al livello del suolo (sulla terraferma) e della superficie delle acque (oceani, mari e laghi maggiori), tale somma, risulta positiva.
    Nella mappa del mondo riportata nell'articolo, il rosso evidenzia le variazioni (anomalie) positive, il blu quelle negative, il grigio zone escluse da questo esame.
    Inoltre rosso chiaro significa “leggero riscaldamento”, rosso scuro “forte riscaldamento”, blu chiaro “leggero raffreddamento”, blu scuro “forte raffreddamento”.
    All'osservazione della mappa, risulta evidente che il rosso prevale sul blu.
    Ne risulta che, globalmente, relativamente al mese di agosto, la superficie del pianeta Terra è stata più calda in confronto allo stesso mese nella media degli anni precedenti (dal 1981 al 2010).
    “Localmente” (Germani, Svizzera, Austria e quasi tutto il nord dell'Italia) è stata più fredda.
    Escluso il nord-Italia, la restante parte dell'Italia ha visto temperature più calde rispetto alla media.
    .----
    Dobbiamo avere una visione “globale”, non solo “locale”.
    “Globalmente”, il nostro bellissimo pianeta Terra si stà riscaldando.
    .----
    Purtroppo, e dico purtroppo perchè, oltre a causare i fenomeni atmosferici sempre più violenti che vediamo, con le conseguenti devastazioni del territorio, negli oceani causerà la morte di tutti (TUTTI) i coralli, e di conseguenza di tutti i bei pesciolini tropicali che potremo ammirare solo negli acquari artificiali.
    La nostra vita non sarà più la stessa di prima.
    Saranno sommerse dalle acque le coste (Venezia, Florida, Bangladesh), le isole tropicali (Maldive).
    Tantissimi animali selvatici e pesci saranno estinti (orsi, pesci tropicali).
    Saranno distrutte le catene alimentari nei mari.
    Pescheremo solo meduse.

    Gianni Tiziano

    RispondiElimina
  5. ma soprattutto mancano molte rilevazioni al polo nord, dove le anomalie positive sono molto forti

    RispondiElimina
  6. Ma i commenti da bastian contrario sono ammessi???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio detto: non se contengono le solite banalità sul clima.

      Elimina
    2. Aggiungo che la fisica dell'atmosfera, a differenza della politica, non è modificabile mediante commenti sui blog.

      Elimina