Benvenuti nell'era dei ritorni decrescenti


venerdì 9 marzo 2012

Difendere la scienza: Michael Mann si fa sentire!



Michael Mann è l'autore della ricostruzione della “mazza da hockey” che mostra come i decenni passati siano stati caldi in modo anomalo come conseguenza del riscaldamento globale. In questo video ci racconta la sua esperienza, del calvario che ha attraversato e che sta ancora vivendo.


Per il suo lavoro scientifico, Michael Mann è stato attaccato da professionisti delle pubbliche relazioni che hanno scatenato una campagna propagandistica contro di lui. E' stato molestato e denigrato in ogni modo possibile, anche con minacce di morte a lui ed alla sua famiglia. Eppure Mann resiste.

Abbiamo bisogno di resistere alle forze che stanno cercando di distruggere la scienza del clima e la scienza in generale. Michael Mann, definito “indurito dalle battaglie” in questo clip, lo sta facendo e ci sta riuscendo, ma ha bisogno di tutto l'aiuto ed il sostegno che possiamo dargli. Abbiamo tutti bisogno di esprimerci liberamente contro le forze dell'anti-scienza!

(Vedi anche un mio post precedente: "long live the hockey stick!")


Traduzione da "Cassandra's Legacy" e sottotitoli a cura di Massimiliano Rupalti

3 commenti:

  1. Repubblica ha sbeffeggiato "The limit of the growth". Buon segno! Significa che ha toccato un tasto dolente nelle profondità della menzogna. Le eccellenze sono sempre state denigrate per interessi di parte, ma chi si sognerebbe oggi di denigrare Socrate, Seneca, Platone o Gesù, se non dei diversamente mentali?

    RispondiElimina
  2. Anche il TED Talk di James Hansen meriterebbe di essere sottotitolato in italiano dal nostro Rupo:

    http://www.skepticalscience.com/james-hansens-motivation.html

    Per chi ha un po' di dimestichezza con l'inglese - e con l'argomento trattato - è comunque un inglese abbordabile.

    RispondiElimina
  3. Oggi Michael Mann è stato insignito della medaglia Hans Oeschger Medal alla conferenza EGU 2012 a Vienna: "for his significant contributions to understanding decadal-centennial scale climate change over the last two millennia and for pioneering techniques to synthesize patterns and northern hemispheric time series of past climate using proxy data reconstructions.". Ha tenuto una conferenza molto bella sulla sua attivita' scientifica, passata e presente. Ha dimostrato una grande passione, priva di arroganza o presunzione. Una lezione di umanita'.

    RispondiElimina