Benvenuti nell'era dei ritorni decrescenti


domenica 31 luglio 2011

Il cervello è un'appendice della pancia



Per chi è curioso a proposito della storia dell' "Energy Catalyzer" di Rossi-Focardi, la macchina meravigliosa che produce energia dalla fusione nucleare, ecco il terzo rapporto di Steven Krivit sull'argomento.


http://newenergytimes.com/v2/news/2011/37/NET370.shtml
 
Non è che ci sia dentro molto di nuovo rispetto a quello che si era detto, ma è interessante come riassunto di tutta la storia. Fa vedere quanto è impressionante il dilettantismo e l'approssimazione con cui questi si sono lanciati a raccontare di aver rivoluzionato la fisica. Dati persi, misure mal fatte, risultati che cambiano ogni mese, rapporti promessi e mai diffusi, rifiuto di dare dettagli, insulti a chi chiede delucidazioni, eccetera.

Ancora più impressionante è leggere sui commenti dei vari blog che parlano di questo argomento (per esempio, su giornalettismo) come gli stessi complottisti, quelli che vanno a cercare il pelo nell'uovo nelle misure fatte dai climatologi, invece si bevono in una sorsata le dichiarazioni fatte dai proponenti dell'E-Cat

E' proprio vero che il cervello è un'appendice della pancia - serve solo a giustificare quello che uno vorrebbe che fosse vero.

24 commenti:

  1. tre annotazioni: la prima è di ringraziamento per essere ritornato sull'argomento dopo l'articolo su the oil drum e qui, riportando un link molto importante che ho appena cominciato a leggere. l'altro giorno lasciai due commenti scettici. il secondo particolarmente 'arrabbiato' in cui mi chiedevo per esempio come si facesse a passare in breve tempo da un apparato in laboratorio (un 'giocattolo' con tutto il rispetto) ad un impianto commerciale. stessa osservazione con cui si apre l'articolo di una persona competente in materia, io non lo sono. insomma leggerò il report con molta attenzione cercando di capire il più possibile e magari posterò qualche altra osservazione o richesta di chiarimento sul suo blog.
    seconda annotazione: mi fa piacere constatare il tono spazientito di questo post, diverso da quello su the oil drum. mi sembra che l'atteggiamento di rossi richieda come risposta una certa durezza, in fondo lui le regole non le sta rispettando e uno può permettersi di togliersi di tanto in tanto dei sassolini dalla scarpa, come lei sembra aver fatto oggi.
    terza annotazione: guardi io non sono affatto sorpreso che gli scettici del cambiamento climatico siano dei fan di rossi, come si dice in toscana 'io ce li vedo'
    ... ci risentiamo dopo la lettura, a presto
    luca

    RispondiElimina
  2. Beh, si possono prendere svariati atteggiamenti Io certe volte perdo la pazienza con gli imbecilli che raccontano scemenze. Diciamo che tutto è illuminato, nel senso che anche le peggiori fesserie possono se non altro far capire come funziona il cervello umano.

    RispondiElimina
  3. Entro ottobre sapremo se il primo impianto da 1MW in Grecia funzionerà....e se ciò accadesse....sarebbe una doppia rivoluzione scientifica e sociale. Se invece non funzionasse, come è molto probabile, rimarrà il sospetto di cosa sia effettivamente successo, e mai si conoscerà la verità.

    RispondiElimina
  4. Certo che se la "macchina" di Rossi funzionasse davvero il petrolio potrebbe non esser più necessario e quelli che ci speculano, dal giorno alla notte potrebbero trovarsi in situazioni davvero spiacevoli.

    RispondiElimina
  5. Nel report di Krivit, leggendo attentamente, cose nuove ci sono. Es. alcuni particolari dell'incontro del 14/7 con la NASA e qualche info sugli show tenuti per il DoD/DoE nel 2010

    RispondiElimina
  6. Buongiorno. Io sono solo un tecnico e non uno scienziato e quindi posso limitarmi a dire che:
    1)come sarebbe bello se fosse vero!
    2)come mai il prof. Focardi non vuole sapere l'"additivo" segreto di Rossi? Mi ricorda un film con Adriano Celentano "Mani di Velluto" dove interpreta l'Ing. Guido Quiller che ha un ingrediente segreto (il suo sputo) per rendere infrangili i suoi vetri a prova di scasso. Capisco che se sta brevettando il tutto possa esserci qualche riservatezza ma è l'uso dei termini che mi sconcerta.
    3)Anche la comunicazione commerciale dei greci mi lascia perplessa. Perchè danno il dispositivo solo in affitto? e perchè poi fa solo energia termica?
    In un momento critico per l'esaurimento dell'energia fossile fare "sparate" (se così si dimostrasse) lo trovo di pessimo gusto. E trovo di pessimo gusto che alla fine, chi non è scienziato e superesperto del genere, non riesca a capire un accidenti.

    RispondiElimina
  7. Prof. Bardi,
    premetto che sono marginalmente possibilista,
    tempo fa mi sembra che nonostante il suo scetticismo Lei parlasse in modo diverso...
    Cosa Le ha fatto cambiare idea? La "sfiatella" della demo a Krivit o la raccolta di dati di quest'ultimo ? E' strano poi che Krivit prima denigrato da tutti gli scienziati main stream (perchè per lui le Lenr esistono, mi sembra), sia ora diventato il loro paladino, una cosa del tipo il nemico del mio nemico è mio amico...
    A parte questo, se alcune persone (che poverette non sono laureate in fisica e/o in chimica), le conoscenze delle quali sono scarse, sostengono cose magari sbagliate, che colpa ne hanno ?
    Qualcuno sa dare una chiara spiegazione del perchè non soggetti qualsiasi, ma anche istituzioni come enea, infn, av.es, cnr (solo per citarne alcune...la lista sembra essere ben più lunga) studiano e/o brevettano in questo campo ?
    Dopo svariati mesi non ho ancora ricevuto una risposta a questa domanda e veramente vorrei cercare di capire cosa c'è sotto. Se non si può cavare sangue da una rapa è inutile che istituzioni di un certo spessore e industrie private continuino a investirci, o sbaglio ?
    Vede io per quanto possibile non ragiono con la pancia, ma mi sembra che anche la parte razionale abbia segnali contradditori...

    RispondiElimina
  8. Che ti devo dire, gwon? E' così che funziona il metodo scientifico. Si fa un'ipotesi e la si assume come vera per il tempo necessario per testarla. Dopodiché, se i dati non la confermano la si abbandona.

    Io ero partito dall'ipotesi che il calore residuo esistesse; fidandomi del rapporto di Essen e Kullander. Poi verificando i dati, mi sembra che questo calore non esista e Kullander stesso è tornato in parte sui suoi passi - anche lui aveva inizialmente preso per buoni i dati di Rossi, ma quando è andato a verificarli si è accorto del problema. In più, i proponenti dell'E-Cat si sono rivelati incapaci di fare una misura come si deve. A questo punto, l'ipotesi è falsificata.

    Se arrivano ulteriori dati, li esamineremo. Se daranno risultati diversi, cambieremo il giudizio. Funziona così.

    RispondiElimina
  9. @Prof. Bardi
    E' un dato di fatto che i dati a disposizione non sono mai stati completi, per un motivo o per l'altro. Fin dall'inizio era noto che le "dimostrazioni" (non test scientifici indipendenti) erano lacunose. Tutti erano d'accordo che si sarebbero dovuti fare seri test indipendenti con tutti i crismi scientifici per renderli eventualmente inoppugnabili. Ricordo che Essen e Kullander erano possibilisti nonostante dubbi e un riscontro negativo del rapporto isotopico del rame nelle ceneri. Insomma un sacco di inconsistenze ci sono sempre state... Diciamo pure che a livello comunicativo ed esplicativo il Dott. Rossi non è a livelli eccelsi. Nonostante tutte queste inconsistenze c'è stato quantomeno un interesse (per usare un eufemismo) da parte di:
    Unibo, Università di Uppsala, Governo ed istituzioni greche, Nasa e forse altri.
    Ora si può anche ammettere che dei dilettanti pensino immediatamente alla panacea di tutti i problemi energetici ed ambientali del mondo e per questo si facciano influenzare psicologicamente in positivo, ma questo non dovrebbe avvenire per scienziati, governi, istituzioni pubbliche etc. etc.
    Oppure dobbiamo desumere che anche tutti questi ragionano con la pancia ?
    Vede nonostante lo scetticismo, quello che mi sciocca di questa vicenda è il possibilismo che c'è o che c'è stato da parte di menti ed istituzioni scentifiche. Un motivo fondato dovrà pure esserci oppure dobbiamo classificare anche loro come inguaribili sognatori o come perfetti ignoranti.
    Chi non ha competenze specifiche in materia (ma non è detto che sia un idiota) può solo raccogliere tutte le informazioni che gli arrivano e vagliarle.
    Se nota delle contraddizioni rifletterci e cercare di elaborarle ed eventualmente fare delle ipotesi.
    Le mie parziali ipotesi sono che probabilmente l'e-cat non funzioni o che funzioni parzialmente ma che nonostante quessto tutto l'interesse che c'è stato sia dovuto al fatto che qualcosa che funziona nelle Lenr in generale sia stato trovato.
    L'alternativa è quella del Prof. Franchini ovvero che in tale ambito nulla esiste.

    RispondiElimina
  10. (luca)... dopo la lettura del report mi sento di lasciare una semplice considerazione. non sono un fisico e non posso comprendere la fisica del vapore su cui tanta della diatriba sembra basarsi. ho letto comunque molteplici intereventi di persone competenti all'interno del report, il cui curriculum scientifico è brevemente riportato nel report stesso, tutti scettici alla fine in merito all'apparato di rossi ... le affermazioni di rossi non sono supportate da misurazioni adeguate della qualità e della velocità del vapore, punto ... l'intera faccenda è probabilmente una bufala e rossi ne è consapevole, leggere questo:
    ... The part that really made me skeptical is that, just before he pulled the hose from the wall, he actually lifts a large portion of the hose above the drain level. There is no reason to do this other than to drain water that has accumulated in the portion of the hose that was lower than the height of the drain. He empties the hose, then quickly shows steam coming out of the end of the hose and then quickly reinserts the hose back in the wall before the water can build up again and come out of the hose. To me, this demonstrates that he probably knows exactly what is going on and that much of the discharge is hot water, not steam.
    http://newenergytimes.com/v2/news/2011/37/3712appendixa7.shtml

    RispondiElimina
  11. (luca) ... che ne pensa professore di quella in apparenza insignificante manipolazione dell'apparato durante la dimostrazione? ci troviamo di fronte alla pistola fumante?

    RispondiElimina
  12. Non saprei dire. Credo, a questo punto, che sia il caso di lasciar perdere tutta la faccenda classificandola come "bufala quasi certa"; perlomeno per ora.

    Poi se viene fuori qualche miracolo a ottobre, vedremo di valutarlo. Ci credo poco, ma chissà

    RispondiElimina
  13. Siamo d'accordo che Rossi non sia molto affidabile. Ma Focardi non ha dubbi sulla bontà delle misurazioni effettuate. Più di una volta nelle sue interviste parla di un rendimento termico di 200 volte. Vabbene sbagliarsi ma 200 volte é il 20000% . L' impressione di tutta questa storia é quella di vivere in prima persona il rapporto scientifico di Isac Asimov "Sulle proprietà endocroniche della Tiotimolina risublimata". Sappiamo dentro di noi che è solo fantascienza ... il problema é che nessuno scienziato o ente autorevole ci sveglia dicendoci che non é vero niente e che sono solo panzane.
    Vedremo ad Ottobre se ci usciamo dal racconto di fatascienza ...

    RispondiElimina
  14. conosceva professore questo blog in inglese sull'e-cat? sembra fatto molto bene, per quanto non da uno specialista, su un apparato che per sua stessa ammissione lo affascina. sono presenti alcuni materiali ...
    http://www.e-cat.se/
    luca

    RispondiElimina
  15. Si, l'avevo visto: molto "buzz" non è che ti puoi fare un'idea chiara di quello che succede. Credo che ora sia il momento di lasciar decantare la faccenda. Ne riparleremo a ottobre

    RispondiElimina
  16. Sulla sincerità di Focardi ci metterei la mano sul fuoco ma quello che dice, ho il pesante dubbio che sia quello che Rossi gli racconta e che, grazie al codice d'onore che vige fra scenziati, non si sogna di dubitare ...

    RispondiElimina
  17. @gwon
    "Università di Uppsala, Governo ed istituzioni greche, Nasa"
    Non proprio. L'università di Uppsala e la NASA non sono coinvolte, l'ex ambasciatore greco non rappresenta né il proprio governo né altre istituzioni statali.

    @curius
    "il codice d'onore che vige fra scienziati"
    prevede l'esatto contrario: se qualcosa non quadra, bisogna dirlo forte. E l'ing. Rossi non è uno scienziato.

    RispondiElimina
  18. @ocasapiens

    Grecia:
    "...Il Professor Christos Stremmenos è l’uomo che ha portato in Grecia la fusione fredda, adoperandosi col Governo ellenico per agevolare l’apertura dello stabilimento che deve produrre gli “Energy Catalizer”..."
    "...lo lega un rapporto d’amicizia col fondatore del Pasok (il partito socialista greco) Andreas Papandreou e con suo figlio George Papandreou, attuale primo ministro greco. ..."
    "...Un articolo sul giornale locale riferisce che la Defkalion ha rilasciato una conferenza stampa ad Atene il 23 giugno alla presenza del sindaco di Neo Faliro, il viceministro dello sviluppo regionale Xinidis, esponenti della Larko, compagnia mineraria che estrae ferronikel, il presidente dell'ordine nazionale degli ingegneri Spirtsis, il rappresentante dei Verdi tedeschi, scienziati e semplici cittadini. ..."

    NASA:
    Rossi Goes to NASA
    On July 14, Rossi met with members of NASA's Marshall Space Flight Center in Huntsville, Alabama.

    Uppsala:
    Non mi sono messo a cercare i riferimenti ma c'è stato un paio di volte se ricordo bene.

    Da quello che ho letto le istituzioni greche sono sicuramente coinvolte in questa vicenda, la NASA da quello che è stato riportato da Krivit lo ha accolto per ascoltarlo e gli ha offerto di testare l'e-cat a condizione che non ci fossero costi per il governo, non si è giunti a un accordo, non si sa altro. Ora il termine coinvolto qui è usato in senso lato, cioè se per me uno è un ciarlatano non lo faccio entrare in casa nemmeno dalla porta di servizio ... Il punto è.... perchè lo hanno fatto entrare ? L'unica risposta razionale è che probabilmente non sono sicuri al 100% che è una bufala. Per l'università di Uppsala idem già tanto che sia entrato e che gli abbiano dato retta.
    Vedi ocasapiens, anche per me è più probabile che sia una bufala, ma ........... tutti polli senza niente di meglio da fare ? Se si rivelasse una bufala, come probabile, sarebbe di una dimensione mostruosa per tutte le persone e gli enti che è riuscito a coinvolgere in un modo o nell'altro.

    RispondiElimina
  19. perchè lo hanno fatto entrare ? L'unica risposta razionale è che probabilmente non sono sicuri al 100% che è una bufala.
    O per toglierselo finalmente dalle p@lle, visto che, secondo Krivit aveva chiesto l'incontro da parecchi mesi.

    RispondiElimina
  20. @gwon
    dubito che da un anno a questa parte Papandreou Jr voglia sentirsi ricordare il padre dall'ex amb. Stemmenos: ha visto i cartelli dei dimostranti?
    Un conto sono i rapporti personali, un altro i contratti con istituzioni. Se ci fossero, l'ing. Rossi e Defkalion che cercano soldi e non dicono di averne trovati, non lo annuncerebbero per rassicurare eventuali investitori.

    Oddìo... in assenza di brevetto USA esiste davvero qualcuno disposto a rischiare capitali in Grecia invece di comprare i beni pubblici che il governo è costretto a svendere?

    RispondiElimina
  21. @Ocasapiens
    Non ho mai parlato di contratti... mi sembra che la mia affermazione iniziale fosse stata:
    "Nonostante tutte queste inconsistenze c'è stato quantomeno un interesse (per usare un eufemismo) da parte di:
    Unibo, Università di Uppsala, Governo ed istituzioni greche, Nasa e forse altri."

    Probabilmente anche la parola "interesse" può essere interpretata a piacimento, ma non si può negare l'evidenza. Sta di fatto che diverse università, istituzioni, enti hanno trovato Rossi (o altri allo stesso legati) come interlocutori.
    Se il mago Copperfield avesse sostenuto di avere trovato il metodo per far scomparire tutte le scorie radioattive del mondo crede avrebbe avuto lo stesso successo ?
    Il punto è questo... alcuni scienziati asseriscono che è banalmente impossibile,
    altri si, forse, potrebbe essere, chi lo sa, chi vivrà vedrà etc. etc.
    Pochissimi hanno asserito che sicuramente funziona.
    Ora io non sono uno scienziato e posso permettermi di dire penso di no al 99%.... quello che rende strana la vicenda è che comunque parecchi scienziati sono possibilisti, loro dovrebbero avere certezze e non partire da premesse probabilmente errate che probabilmente sono state già capite da gente "comune".

    RispondiElimina
  22. Nessuno può avere certezze al 100%, tantomeno gli scienziati

    RispondiElimina
  23. Accordo con Defkalion saltato...
    Pare ci sia nuovo importante partner in America e conferma che la centrale si farà li ad ottobre...
    Diciamo che siamo al 99,99% ?

    "I confirm that our 1 MW plant will be put in operation in the USA, after an agreement we made last week with one of the most important entities of the USA; the tests will be made by the highest level scientists you can think of. I cannot give the names, until after the test. To the test will attend the highest level scientific journalists I know.
    Thank you for your kind attention,
    A.R."

    RispondiElimina