Benvenuti nell'era dei ritorni decrescenti


lunedì 25 luglio 2011

Breivik, il mostro di Oslo, è anche un negazionista climatico

Scusate se insisto con la tragedia di Oslo, ma è una cosa che mi ha abbastanza scosso. Sono ancora più scosso, oggi, a scoprire che Anders Breivik, il mostro di Oslo, è anche un negazionista climatico che usa tutto l'armamentario del negazionismo andante, dal climategate a Christopher Monckton. E pensare che avevo sempre creduto che questa gente fosse, più o meno, innocua.


Vi passo qualche pezzetto dal "manifesto" di Breivik
___________________________________________________________________

Excerpts From Breivik's "Manifesto"

http://www.2shared.com/file/M-s-2fBD/2083-AEuropeanDeclarationofInd.html


2.72 Green is the new Red - Stop Enviro-Communism!

You might know them as environmentalists, enviro-communists, ecoMarxists, neo-Communists or eco-fanatics. They all claim they want to save the world from global warming but their true agenda is to contribute to create a world government lead by the UN or in other ways increase the transfer of resources (redistribute resources) from the developed Western world to the third world. They hope to accomplish this through the distribution of misinformation (propaganda) which they hope will lead to increased taxation of already excessively taxed Europeans and US citizens. The neo-communist agenda uses politicised science to propagate the global warming scam in order to implement their true agenda; global Marxism. Marxism’s ultimate goal is to redistribute wealth from successful nations to failed nations, instead of actually trying to fix these broken nations. Politicised science is being used by the cultural Marxist hegemony to manipulate the unsuspecting masses. They are using our trust and faith in science to spread lies and hysteria that will allow Marxists to implement socialist “solutions” to a problem that never actually existed.

<..>

That's exactly what is happening with the Anthropogenic Global Warming scam; too many people are too demoralised to assess true information about Socialism, Communism, and climate change to allow its use for other agendas on the hands of the useful idiots “the leftists” as former KGB agent Yuri Bezmenov calls them. Enviro-communism is a new twisted idea of redistribution of wealth through “environmental” policies and the Copenhagen Climate Change Conference 2009 is the perfect manifestation of it. Environmental Justice is the new Social Justice; Climate Debt is the new Redistribution of Wealth, Anthropogenic Global Warming scam is the Communism.

<..>

Please see Lord Christopher Monckton's speech:
http://www.youtube.com/watch?v=PMe5dOgbu40&feature=player_embedded

<..>

Barak Obama received the Nobel Peace prize for exactly the same reason Al Gore did. The prize is given by Thorbjørn Jagland, Chair of the Nobel Committee who was also the Vice President of Socialist International. One can think they are pushing a global agenda of Enviro-Communism or Eco-Marxism that will force Europe and the US to cater for the global Eco-Marxist agenda. Their end goal is to “punish” European countries (US included) for capitalism and success. The Marxist agenda of the Climate Change Conference 2009 was to discuss the totalitarian idea of World Government, transfer of wealth from Western countries to 3rd world countries under what they call “Climate debt”, because allegedly western countries have been burning CO2 and 3rd world countries haven’t!

<..>

Climategate incident – exposing the eco-Marxist scam

On Thursday 19th November 2009 news began to circulate that hacked documents and communications from the University of East Anglia’s Hadley Climate Research Unit (aka CRU) had been published to the internet. The information revealed how top scientists conspired to falsify data in the face of declining global temperatures in order to prop up the premise that man-made factors are driving climate change. The documents and emails illustrated how prominent climatologists, affiliated with the UN’s International Panel on Climate Change, embarked on a venomous and coordinated campaign to ostracise climate skeptics and use their influence to keep dissenting reports from appearing in peer-reviewed journals, as well as using cronyism to avoid compliance with Freedom of Information Act requests. Here follows a compendium of articles and videos on what was quickly dubbed as “ClimateGate”. The full story: [3]

Sources:
1. http://www.foxnews.com/projects/pdf/113009_IISDreport.pdf
2. http://www.europa-eu-un.org/articles/en/article_8975_en.htm
3. http://www.prisonplanet.com/climate-bombshell-hacker-leaks-thousands-of-emails-showing-conspiracy-to-hide-the-realdata-on-manmade-climate-change.html
4. http://www.prisonplanet.com/climategate-the-final-nail-in-the-coffin-of-anthropogenic-global-warming.html
5. http://www.prisonplanet.com/hacked-e-mails-climate-scientists-discuss-hiding-decline-in-temperatures.html
6. http://www.prisonplanet.com/mike%E2%80%99s-nature-trick.html
7. http://www.prisonplanet.com/mcintyre-the-deleted-data-from-the-%e2%80%9chide-the-decline%e2%80%9d-trick.html
8. http://www.prisonplanet.com/hide-the-decline-climategate.html
9. http://www.prisonplanet.com/bishop-hill%E2%80%99s-compendium-of-cru-email-issues.html

10 commenti:

  1. Stavo leggendo un post di qualche mese fa, dal blog di George Mobus, e mi è caduto l'occhio su queste righe:

    In spite of my earlier comments regarding our abilities to cooperate slightly dominating our competitive urges, our liabilities include the fact that under stress we revert all too eagerly to competition and in the extreme dehumanizing those we classify as others. This latter psychological weakness then allows us to commit atrocities in the name of doing good for our own kind. Since humans have routinely been under some kind of stress as they continually try to adapt to cultural and, sometimes, ecological conditions, they have produced a deep history of conflict and war. As the stresses of diminishing resources build, we should expect to see this instinctive behavior amplified. I would suggest that a lot of the xenophobia and anti-immigration sentiment we are seeing growing in the United States and Northern Europe is quite natural and powered by this mentality.

    In one sense this might prove to be a local asset to protect and defend local resources from potential destruction by, for example, climate refugees. But those seeking refuge will fight and so will those protecting their turf. The violence and subsequent death tolls will prove an overall liability in terms of destroying what capacity we might have developed to cooperate.

    Ecco, non vorrei che la pazzia di Breivik avesse semplicemente prefigurato uno scenario futuro e che - dio ci scampi - il mostro non venga considerato tra qualche decennio un precursore, magari un esempio da seguire...

    RispondiElimina
  2. Una delle cose che mi fanno paura, infatti.

    RispondiElimina
  3. ...Quindi i negazionisti sono dei mostri ? Eh eh...Secondo me sono dei mostri anche tutte le componenti della società, ( e non sto parlando di qualche decina di migliaia di italiani, per restare entro i patrii confinii), che
    " campano " ,o comunque sono legati a filo diretto, con attività private o pubbliche altamente energivore...Insomma, in natura quando un dato territorio non può più supportare una popolazione animale cresciuta subitamente sappiamo cosa succede...In effetti, nelle mie limitate ma non infime conocenze di etologia, solo alcuni roditori sono soggetti a fluttuazioni di popolazione di un ordine di grandezza su scala dieci o più, rimanendo fra i mammiferi...Ho letto il manifesto del "mostro di Oslo " da lei postato, e la ringrazio per questo : la prima impressione è che fosse parecchio disinformato, e che ci avrebbe sguazzato in una teoria di Gaia dura e pura...Ma insomma, lui avrebbe dovuto reputarsi fortunato a vivere in Norvegia, così ricca di risorse naturali e con bassa densità demografica..Sinceramente vedo solo il Canada come regione preferibile per mantenere "elevati" standard di vita nel prossimo futuro, e sappiamo bene che proprio molte delle regioni del terzo mondo o dello stesso ex BRIC subiranno sconvolgimenti climatici terribili per le loro economia e la soprravivenza di gran parte della loro popolazione nel corso di questo secolo...Gli europei probabilmente, per alcuni aspetti, dovranno tornare ad uno stile di vita anni '50, ma gli scandinavi non credo proprio...Insomma tutto questo genio dle male il mostro di Oslo non mi sembra... E se Breivik, venuto a consocenza della teoria di Gaia, avesse sabotato una nave carica di derrate alimentari per i somali o chi per loro, senza creare vittime cruente, noi picchisti che opinione avremmo avuto di lui ? O se Soros, o un altro riccone in sua vece, illuminato sulla via di Damasco decidesse di acquistare un sottomarino a celle di combustibile, tipo quello prodotto dai tedesci e con qualche componente italiano, acquaistato anche degli israeliani, che è di gran lunga il sommergibile più " invisibile" al mondo", e lo usasse per silurare tutte le baleniere norvegesi, creando sì delle vittime "umane", noi che opinione avremmo di queste "gesta" ?

    RispondiElimina
  4. Dottore, non capisco però cos'abbia a che vedere il fatto che questo infermo mentale non credesse al Gw.

    Uno a quel livello di disconnessione alla realtà poteva credere anche alle scie chimiche, credeva ad Adamo ed Eva probabilmente, e non nei dinosauri.

    Un idiota assoluto, ora non ci vedo nessun nesso tra il negazionismo climatico e la strage compiuta, come sembra indicare con la frase : "E pensare che avevo sempre creduto che questa gente fosse, più o meno, innocua. "

    Quello era un minus Habens psicolabile, non esiste nessun nesso fra quella strage ed il negazionismo climatico, non più di quanta ce ne fosse tra l'essere vegetariano di Hitler e la seconda guerra mondiale.

    Con stima (sincera) Agus Emanuele.

    RispondiElimina
  5. Tutto vero, Kurdt, però mettiti nei panni di quelli che sono già stati minacciati di morte da questi qua. Prima non li prendevi assolutamente sul serio; ora, beh, un tantino più preoccupanti.....

    RispondiElimina
  6. Certo, il problema è che una percentuale di pazzi e psicopatici come questo c'è sempre.

    Purtroppo la vita è un po' pericolosa per chi vuole esporsi, ma certamente più soddisfacente.

    RispondiElimina
  7. Più soddisfacente, si, però certe volte........

    RispondiElimina
  8. Ho dei dubbi sul Global Warming Antropico, quindi tra un po' dovrei imbracciare un mitra?
    GULP!

    Sono sicuro che tra i sostenitori del GW ci siano persone che non ragionano come Bardi ... in caso contrario dovrei non prestare ulteriore attenzione ai loro argomenti.

    RispondiElimina
  9. E tom, quello che stai facendo è gettare spazzatura, Bardi non è uno stupido, ed è vigliacco mettere in bocca alle persone cose che non sono state dette.

    Io un commento simile non te l'avrei fatto passare.

    RispondiElimina
  10. Si qualificano da soli. E' bene farlo vedere a tutti.

    RispondiElimina