Benvenuti nell'era dei ritorni decrescenti


lunedì 29 marzo 2010

E se fosse tutto un imbroglio.....?


- Indipendenza energetica
- Conservazione delle foreste pluviali
- Sostenibilità
- Posti di lavoro verdi
- Città vivibili
- Rinnovabili
- Acqua e aria pulita
- Bambini in buona salute,
- eccetera, eccetera.



E se fosse tutto un imbroglio e creassimo un mondo migliore per niente?

Immagine da "Political Irony"

8 commenti:

  1. blasfemia!
    meglio un giorno da leone che cento da pecora!

    meglio un giorno da consumista che cento da ecologista!

    ... o no ? :)

    RispondiElimina
  2. "...L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio."

    Italo Calvino - Le città invisibili

    RispondiElimina
  3. A questo link l'originale di Joel Pett

    tsk tsk...va bene riusare le vignette per un blog ma almeno per buona educazione cerchiamo di fare una piccola ricerca su Google e mettere un link alla pagina dove ha voluto pubblicare l'autore...

    RispondiElimina
  4. bellissima

    Gallago

    RispondiElimina
  5. La demenza umana non ha limiti. Fox news ha pubblicato una notizia satirica come se fosse vera, ovvero che degli "attivisti del GW" sono morti congelati. La demenza ovviamente non è di fox news che non è certo fatta da dementi ma da seri professionisti della disinformazione e della propaganda. No, i dementi sono quelli che si fanno " informare" da quella gente.

    Ecco il link:
    Fox Nation Punks Itself with Global Warming "News" Story

    RispondiElimina
  6. Tafano,

    vista la tua evidente disperazione nel trovare argomenti *a favore* delle tue convinzioni sull' AGW, disperazione (come quella del link alla vignetta) che ti induce a cercare argomenti personali *contro* chi sostiene la tesi contraria, voglio darti un piccolo aiuto per farti guadagnare qualche punticino flame.

    Il prof. Bardi (come tutti d'altronde) ha l'abitudine di fare ogni tanto qualche piccolo errore ortografico in italiano, mi pare infatti di ricordare un "qual'è" o un "perchè" che ho visto da qualche.

    Mi spiace di rimanere vago e di non poterti dare indicazioni più precise, ma se ti ripassi l'ortografia italiana e rianalizzi tutto quello che è stato scritto in questo blog, sono sicuro che qualche cosa la trovi.

    RispondiElimina
  7. Ma chi se ne importa degli argomenti personali...se non siamo neanche capaci di rispettare le regole della buona educazione e il diritto dell'autore professionista di una vignetta a essere riconosciuto come tale, sai che "mondo migliore" riusciremo a costruire...

    RispondiElimina
  8. Caro Carlo, hai detto giusto nel tuo commento. Il Tafano (aka Maurizio Morabito) non ha altra strategia che attaccarsi ai minimi dettagli per fare un po' di rumore; questo dato che non ha nessun argomento serio da presentare sulla scienza del clima.

    Proprio per questo, bisogna applicare con cura la strategia "don't feed the troll", ovvero evitare di farsi coinvolgere in una discussione, altrimenti gli dai spago.

    A proposito di questo specifico argomento, ho citato il sito da dove ho preso la vignetta dal quale si può risalire alla fonte originale. Con questo, considero chiusa la discussione.

    RispondiElimina